• Diario,  Nuove uscite

    The Gentleman Cover/Sinossi Reveal

    «Pensa come un animale, comportati da Gentleman…»   Ariel Beltrami è una spogliarellista in fuga dal suo passato. Una notte si imbatte in Ares Daverio, un giovane imprenditore che fa del tutto per aiutarla. Ariel, benché titubante e diffidente, decide di accettare l’aiuto di quest’uomo all’apparenza perfetto. Con lo sfondo della città meneghina le paure più profonde di entrambi torneranno a galla, così come il tormentato passato di Ares, in lotta con sé stesso come il Dio greco della guerra.    «Dovevo essere forte. Dovevo evitare di provare sentimenti. Dovevo pulire, cucinare e spogliarmi, così a ripetizione, per sempre. Ora però il mio per sempre si è spezzato e non…

  • Diario,  Libri,  Recensioni

    Libri in quarantena

    In questo periodo di quarantena forzata ho consegnato un nuovo manoscritto alla mia Casa Editrice e mentre sto aspettando la valutazione del mio romanzo ho preso un periodo di stasi dalla scrittura e mi sono dedicata alla lettura. Ho un sacco di arretrati sia in cartaceo che in digitale, in questo periodo ho preferito però leggere i libri piuttosto che gli ebook. Il frusciare delle pagine mi rilassa. I libri da me scelti e letti in questo periodo sono stati: Il mio vicino è uno stronzo di Mina F., edito da Butterfly. Uno young adult frizzante e simpatico, di quelli che ti fa venire voglia di essere ancora una ragazzina…

  • Diario

    I Manga

    Durante la scuola superiore la mia compagna di banco mi ha fatto conoscere i fumetti giapponesi, chiamati manga. Fin da bambina ho sempre amato gli anime, i cartoni animati di origine Giapponese. Quando ho scoperto che potevo anche leggere le storie che tanto hanno segnato la mia infanzia mi sono a dir poco emozionata.  Ho fatto ricerche e ho scoperto che il genere che più mi si addiceva era lo shojo, quello che nei libri è il romance. Ho iniziato a comprare tantissimi manga e a divorarli.  Se dovessi consigliare delle serie sicuramente direi qualsiasi volume di Chiho Saito, mi hanno fatta emozionare come non mai. Alcuni ambientati in periodi…

  • Playlist

    For Once in My Life

    For Once in My Life è una canzone del 1967 interpretata da Jean DuShon.  La canzone è però diventata famosa un anno dopo grazie a Stevie Wonder.  La mia versione preferita è però quella swing interpretata nel 2003 da Michael Bublè. È una canzone a cui sono particolarmente legata, la ascoltavo spesso con mio nonno quando ero solo una ragazzina.  Il testo parla di una persona che finalmente ha trovato qualcuno che ha bisogno l’un l’altro reciprocamente. I due protagonisti del mio romanzo hanno proprio bisogno di questo e quando si incontrano in entrambi, tra le varie paure, nasce proprio questo tipo di consapevolezza. Ascolteranno questa canzone insieme facendosi mille…

  • Playlist

    Sweet but Psycho – The Gentleman Playlist

    Sweet but Psycho è una canzone dell’estate 2018 della cantante statunitense Ava Max. Sweet but Psycho è un brano elettro dance, la canzone si apre con l’urlo tratto dal film Scream 3. Sweet but Psycho è un brano portante della colonna sonora del mio romanzo.  Questa canzone, che parla di una ragazza incompresa perché nella sua relazione è molto esplicita e spesso definita psicopatica.  Mi ha totalmente ispirata nella creazione di un personaggio, sia come carattere (dolce ma psicopatico) che nella descrizione fisica di Ava Max (una ragazza bionda dai capelli a caschetto).  Il personaggio in questione non fa parte dei protagonisti ma è essenziale per lo sviluppo della trama,…

  • Diario

    Unicorni

    Io amo gli unicorni ed è qualcosa che non si può negare.  Basta entrare nella mia stanza per vedere unicorni qua e là.  La mia passione per gli unicorni è nata quando ero solo una bambina, quando guardando Sailor Moon vidi in televisione Pegasus, la versione animale di Elios. Lo amai subito.  Da Pegasus agli unicorni il passo fu breve. Mi ritrovai circondata da oggetti a forma di unicorni, come una malattia, non posso fare a meno di acquistare cose a tema: peluche, ferma porta, portachiavi, soprammobili.  Quando sono andata a cavalcare sotto sotto speravo che il mio cavallo potesse diventare un unicorno, perché dopotutto io credo negli unicorni ma…

  • Diario

    Capelli arcobaleno 

    Essere nata rossa e riccia ha i suoi svantaggi. A parte che da bambina ero convinta di essere bionda, invece ho fatto una brutta scoperta quando gli altri bambini mi chiamavano Anna dai capelli rossi.  Crescendo la situazione non migliorò. Mi ritrovai con un cespo di lattuga Lollo rossa in testa. Odiavo i miei capelli. A sedici anni iniziai a colorarli, di un bel prugna.  Da lì iniziò il calvario per i miei capelli.  Dopo il prugna provai il castano e poi i colpi di sole. Credevo di aver trovato la mia stabilità nel biondo. Dai quasi diciott’anni ai venticinque anni sono stata bionda, prima con i colpi di sole,…

  • Diario

    Un cuore da Tiffany

    Se dovessi scegliere un oggetto a me molto caro direi sicuramente la mia collana di Tiffany & Co. L’ho ricevuta a Natale del 2017 da parte dei miei genitori. È una collana con pendente a cuore della collezione Return to Tiffany, presentato per la prima volta come portachiavi nel 1969. Da quando mi è stata regalata non l’ho più tolta se non per fare delle radiografie, per il resto è sempre stata con me: giorno e notte, al mare e in montagna, sotto la doccia. La desideravo tantissimo già da anni e non mi aspettavo di riceverla, mi ha reso estremamente felice al punto che non ho più motivazioni per…

  • Playlist

    Mariage d’Amour – The Gentleman Playlist

    Mariage d’amour è quello che considero il tema portante di tutto il mio romanzo. Ho scritto gran parte dei capitoli ascoltando in loop questa musica.  Mariage d’amour (Marriage of Love in inglese) è un pezzo esclusivamente strumentale scritto da nel 1979 e portato alla ribalta dal famoso pianista francese Richard Clayderman.  Erroneamente spesso ci si riferisce a questa melodia chiamandola Spring Waltz e attribuendola al compositore polacco Frédéric Chopin, questo perché qualcuno aveva caricato su YouTube un video mettendo quei dati sbagliati, video che ha raggiunto più di 34 milioni di visualizzazioni.  Il brano, in G minore, è una malinconica ballata romantica che mi ha subito fatto pensare a due…

  • Diario

    Yuki

    Maggio 2013, era una soleggiata mattina quando la mia famiglia ed io decidemmo di prendere un gattino.  Dopo pochi giorni online lessi la storia di Duchessa, una gatta calico di Ortigia (Siracusa). Era incinta ed era stata salvata da alcune volontarie e portata via da un gruppo di ragazzini che erano soliti usare cuccioli di gatto nelle fionde.  Da questa cucciolata erano rimasti tre gattini maschi: due rossi e un soriano grigio dalle zampe e pancina bianca. Mi innamorai immediatamente di quest’ultimo gattino e nella mia mente arrivò subito un nome: Yuki.  Yuki è una parola giapponese, 雪, che significa neve. Nessun nome era più indicato a lui, che è…